Crea sito

” Recueillir ” – testo di Hervé Chesnais

 

 

 

4_tal-coat_-_ponctuc

 

 

 

 

 

 

 

 

Ils sont allés, tes beaux-parents, le jour de ton anniversaire, fleurir ta tombe, se recueillir comme on dit, ta tombe je ne vais jamais la voir, en cela semblable à Philippe, ta tombe nous est insupportable, elle est le lieu du monde où tu n’es pas. Tu es à Conleau, tu es dans chaque pièce de la maison de Vannes, tu es à Honfleur où tu naquis, tu seras rue des coquillages quand le courage me revenant je retournerai au Croisic. Tu prends part aux visages de tes enfants, j’y retrouve tes expressions, je ne leur dis pas, ne pas peser sur leur bel effort d’être eux-mêmes, d’être heureux après toi. Je ne me recueille pas, je recueille, je te retrouve par instants, telle saveur, telle lumière, celle du musée du Havre où nous avions vu les rivages de Staël lors de ton dernier été. Et, les jours gris comme ce dimanche, c’est vers l’enfance que je me penche, ton enfance toujours vivante en moi.

 

Hervé Chesnais – le ravaudeur

 

 

I tuoi suoceri ci sono andati, il giorno del tuo compleanno, a infiorare la tomba, la tua, ci sono andati – come si dice – per raccogliersi. Alla tua tomba io non vado mai, non vado mai a visitarla, in questo assomiglio a Philippe, la tua tomba per noi è insopportabile, il luogo del mondo in cui tu non ci sei.

Tu sei a Conleau, sei in tutti gli spazi della casa di Vannes, tu sei a Honfleur dove nascesti, tu sarai scia di conchiglie quando ritrovato il coraggio ritornerò a Croisic. Tu sei nei volti dei tuoi ragazzi, sui quali ritrovo le tue espressioni, non glielo dico, non adombro il loro sforzo di essere se stessi, di essere felici dopo di te.

Non mi raccolgo. Io raccolgo e ti ritrovo in istanti, come un sapore, una luce, quella del museo di Havre dove abbiamo visto le rive di Staël la tua ultima estate. E nei giorni grigi come questa domenica è verso l’infanzia che io mi chino, quella tua infanzia sempre vivida in me.

traduzione dal francese di rosaturca

 

cliccare QUI per il testo originale

cliccare QUI per leggere di più

 

 

 

 

 

 

0 comments:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*